Tipi di allarmi

In Reveal sono disponibili i seguenti tipi di allarmi:

I seguenti avvisi sono opzioni aggiuntive:

Contattare l'assistenza per ulteriori informazioni a riguardo.

Allarme attività

Questo allarme si attiva se un veicolo registra un'attività. Per attività si intende l'accensione del motore, il movimento del veicolo o altre attività su qualsiasi sensore del veicolo, come ad esempio il PTO (power take-off).

Come impostare un allarme di attività:

  1. Seguire i passaggi illustrati nell'articolo Creare un nuovo evento di allarme.
  2. Nella pagina Opzioni allarme e veicolo, selezionare un veicolo, un autista o un gruppo da monitorare (oppure l'intera flotta).
  3. Nella pagina Opzioni allarme e veicolo, impostare un trigger di allarme.
    Le opzioni disponibili sono:
    • Qualsiasi attività durante l'intervallo di tempo di monitoraggio
    • Solo movimento durante l'intervallo di tempo di monitoraggio (l'intervallo di tempo di monitoraggio viene impostato nella pagina Orari e frequenza successiva a questa)
    • Attività dopo sosta a motore acceso: consente di decidere se continuare a monitorare il veicolo mentre è in sosta a motore acceso.
  4. Nella pagina Orari e frequenza, seguire i passaggi illustrati nella precedente sezione Creare un nuovo evento di allarme.
  5. Nella pagina Destinatari allarme, seguire i passaggi illustrati nella precedente sezione Creare un nuovo evento di allarme.

 

Sosta a motore acceso

Questo allarme segnala i veicoli in sosta a motore acceso per più del tempo prestabilito. Per i veicoli dotati di apparecchiature di bordo registrati nel sistema, è possibile impostare il sistema in modo da ignorare gli allarmi quando un PTO è attivo.

Come impostare un allarme di sosta a motore acceso:

  1. Seguire i passaggi illustrati nell'articolo Creare un nuovo evento di allarme.
  2. Nella pagina Opzioni allarme e veicolo, selezionare un veicolo, un autista o un gruppo da monitorare (oppure l'intera flotta).
  3. Nella pagina Opzioni allarme e veicolo, impostare un trigger di allarme. Impostare un numero di minuti da considerare come sosta prolungata a motore acceso, per attivare l'allarme quando il veicolo rimane in sosta a motore acceso dopo questo intervallo di tempo. Questa impostazione viene configurata per ciascun evento di allarme. Le impostazioni relative alla sosta a motore acceso configurate in Benchmark o in Il mio account non influiscono sul numero qui impostato.
    Ignora attività quando:
    • Impostare l'evento in modo che ignori la sosta a motore acceso in determinati luoghi (POI).
    • Impostare su Ignora se il veicolo è in modalità di privacy
    • Impostare su Ignora tempo di sosta a motore acceso se un sensore è attivo (scegliere il sensore). Ad esempio, può trattarsi di un sensore PTO che deve essere in funzione mentre il veicolo è in sosta a motore acceso. È consigliabile non impostare l'invio di notifiche in questo caso.
  4. Nella pagina Orari e frequenza, seguire i passaggi illustrati nella precedente sezione Creare un nuovo evento di allarme.
  5. Nella pagina Destinatari allarme, seguire i passaggi illustrati nella precedente sezione Creare un nuovo evento di allarme.

 

POI (Luogo)

Il monitoraggio GPS nel veicolo o nel rimorchio invia informazioni relative alla posizione a Reveal. Se il monitoraggio GPS invia informazioni relative alla posizione a Reveal dall'interno dell'area POI, l'allarme viene attivato. Più frequente è il ping della posizione GPS, più accurato è l'allarme.

Alcuni sistemi di monitoraggio dei rimorchi inviano aggiornamenti GPS soltanto una volta ogni 24 ore. Questo significa che la precisione dell'allarme è inferiore a quella per i dispositivi di monitoraggio dei rimorchi che inviano gli aggiornamenti GPS quando viene rilevato un movimento e quando il movimento è cessato. Se si desidera modificare la frequenza di generazione dei report per il sistema di monitoraggio dei rimorchi, contattare l'assistenza.

Come impostare un allarme per un POI:

  1. Seguire i passaggi illustrati nell'articolo Creare un nuovo evento di allarme.
  2. Nella pagina Opzioni allarme e veicolo, selezionare un veicolo, un autista, un gruppo o un rimorchio da monitorare (o l'intera flotta).
  3. Nella pagina Opzioni allarme e veicolo, impostare un trigger di allarme. Impostare l'attivazione dell'allarme quando il veicolo o il rimorchio selezionato:
    • È entrato in un POI
    • È uscito da un POI
    • È entrato e uscito da un POI
    • Ha fatto una sosta in un POI
    • Non è entrato in un POI entro un orario specificato
    • È stato in questo POI più a lungo del tempo specificato
  4. Scegliere i POI: selezionare i POI da monitorare dal relativo elenco. Se non sono presenti POI, per prima cosa crearli.
  5. Nella pagina Orari e frequenza, seguire i passaggi illustrati nella precedente sezione Creare un nuovo evento di allarme.
  6. Nella pagina Destinatari allarme, seguire i passaggi illustrati nella precedente sezione Creare un nuovo evento di allarme.

 

Guida pericolosa

Questo allarme segnala incidenti di guida pericolosa, come partenze rapide, sterzate eccessive e frenate brusche durante il periodo di tempo selezionato.

Come impostare un allarme di guida pericolosa:

  1. Seguire i passaggi illustrati nell'articolo Creare un nuovo evento di allarme.
  2. Nella pagina Opzioni allarme e veicolo, selezionare un veicolo, un autista o un gruppo da monitorare (oppure l'intera flotta).
  3. Nella pagina Opzioni allarme e veicolo, impostare un trigger o più trigger di allarme. È possibile scegliere tra tre tipi di eventi di guida pericolosa:
    • Frenate brusche
    • Partenze rapide
    • Sterzate eccessive

    Definire il Livello di gravità degli eventi per i quali si desidera ricevere una notifica: Tutti gli eventi o Solo eventi gravi .
    (I livelli di gravità dipendono dalla dimensione dei veicoli e dall'evento di guida pericolosa rilevato).

    Stabilire se inviare una notifica solo quando si è verificato un determinato numero di eventi. Questa opzione consente di ridurre il numero di notifiche a un livello più gestibile, se si ritiene di ricevere un numero troppo elevato di notifiche.
  4. Nella pagina Orari e frequenza, seguire i passaggi illustrati nella precedente sezione Creare un nuovo evento di allarme.
  5. Nella pagina Destinatari allarme, seguire i passaggi illustrati nella precedente sezione Creare un nuovo evento di allarme.

 

Accensione

L'allarme di accensione segnala gli episodi in cui il motore del veicolo è stato:

  • Acceso
  • Spento
  • Acceso O spento

Come impostare un allarme di accensione:

  1. Seguire i passaggi illustrati nell'articolo Creare un nuovo evento di allarme.
  2. Nella pagina Opzioni allarme e veicolo, selezionare un veicolo, un autista o un gruppo da monitorare (oppure l'intera flotta).
  3. Nella pagina Opzioni allarme e veicolo, impostare un trigger di allarme per il veicolo selezionato o l'autista di un veicolo.
  4. Nella pagina Orari e frequenza, seguire i passaggi illustrati nella precedente sezione Creare un nuovo evento di allarme.
  5. Nella pagina Destinatari allarme, seguire i passaggi illustrati nella precedente sezione Creare un nuovo evento di allarme.

 

Inattività

Questo allarme avvisa se un veicolo è stato inattivo per un determinato intervallo di tempo.

Come impostare un allarme di inattività:

  1. Seguire i passaggi illustrati nell'articolo Creare un nuovo evento di allarme.
  2. Nella pagina Opzioni allarme e veicolo, selezionare un veicolo, un autista o un gruppo da monitorare (oppure l'intera flotta).
  3. Nella pagina Opzioni allarme e veicolo, impostare un trigger di allarme. L'allarme verrà inviato dopo un determinato numero di ore e minuti di inattività.
  4. Nella pagina Orari e frequenza, seguire i passaggi illustrati nella precedente sezione Creare un nuovo evento di allarme.
  5. Nella pagina Destinatari allarme, seguire i passaggi illustrati nella precedente sezione Creare un nuovo evento di allarme.

 

Avvio ritardato

Questo allarme è attivato se l'attività del veicolo inizia dopo un orario prefissato a scelta. È possibile scegliere il tipo di attività.

Come impostare un allarme di avvio ritardato:

  1. Seguire i passaggi illustrati nell'articolo Creare un nuovo evento di allarme.
  2. Nella pagina Opzioni allarme e veicolo, selezionare un veicolo, un autista o un gruppo da monitorare (oppure l'intera flotta).
  3. Nella pagina Opzioni allarme e veicolo, impostare un trigger di allarme, ovvero un orario entro il quale viene rilevato un avvio ritardato. Questa selezione tiene in considerazione il fuso orario in cui si trova il veicolo. Quindi, impostare il momento di inizio della giornata:
    • Veicolo acceso
    • Primo movimento (registrato dall'unità di monitoraggio del veicolo)
    • Arrivo alla prima sosta (calcolato come la prima posizione in cui il motore viene spento)
    • Arrivo in un luogo (un POI; selezionare un luogo dall'elenco)
    • Partenza da un luogo (un POI; selezionare un luogo dall'elenco)
  4. Nella pagina Orari e frequenza, seguire i passaggi illustrati nella precedente sezione Creare un nuovo evento di allarme.
  5. Nella pagina Destinatari allarme, seguire i passaggi illustrati nella precedente sezione Creare un nuovo evento di allarme.

 

Sosta lunga

Questo allarme avvisa quando un veicolo fa una sosta più lunga di un intervallo di tempo prestabilito. È possibile impostarne l'attivazione quando un veicolo è in sosta per un determinato intervallo di tempo in un luogo o quando si verifica il movimento successivo (quando viene riacceso il motore).

Come impostare un allarme di sosta lunga:

  1. Seguire i passaggi illustrati nell'articolo Creare un evento di allarme.
  2. Nella pagina Opzioni allarme e veicolo, selezionare un veicolo, un autista o un gruppo da monitorare (oppure l'intera flotta).
  3. Nella pagina Opzioni allarme e veicolo, impostare un trigger di allarme. L'intervallo di tempo inserito qui sarà il punto di partenza per il calcolo della sosta lunga. Se il veicolo fa delle frequenti soste lunghe in determinati luoghi, è possibile impostare l'allarme in modo da ignorarle.
  4. Nella pagina Orari e frequenza, seguire i passaggi illustrati nella precedente sezione Creare un nuovo evento di allarme.
  5. Nella pagina Destinatari allarme, seguire i passaggi illustrati nella precedente sezione Creare un nuovo evento di allarme.

 

Eccesso di velocità

Questo allarme segnala i veicoli che superano una determinata velocità, un limite di velocità o una velocità media di un determinato valore durante l'intervallo di tempo prescelto.

Verizon Connect collabora con un fornitore esterno di informazioni sui limiti di velocità, che monitora e aggiorna costantemente le informazioni sui limiti di velocità avvalendosi di dati pubblici, comunali e satellitari per verificare tali limiti.
I dati sulla velocità media di marcia di Verizon Connect confrontano i dati sulla posizione con dati relativi all'anno precedente sulla velocità media in orari non di punta dei veicoli lungo il segmento stradale in questione.

Verizon Connect ha fatto ogni tentativo per garantire l'accuratezza e l'affidabilità delle informazioni fornite sulla velocità registrata. Se si riscontrano discrepanze nelle informazioni, contattare il team dell'assistenza clienti Verizon Connect per consentire la risoluzione del problema.

Quando un autista è in modalità privacy, Reveal non segnalerà violazioni del limite di velocità.


Come impostare un allarme di eccesso di velocità:

  1. Seguire i passaggi illustrati nell'articolo Creare un evento di allarme.
  2. Nella pagina Opzioni allarme e veicolo, selezionare un veicolo, un autista o un gruppo da monitorare (oppure l'intera flotta).
  3. Nella pagina Opzioni allarme e veicolo, impostare un trigger di allarme.
    • Evento di eccesso di velocità oltre una determinata velocità.
    • Violazione di limite di velocità: XX mph/km oltre il limite. Qui è possibile scegliere se tenere in considerazione il limite di velocità su strada, la velocità media o entrambe contemporaneamente.
    • Determinare se si desidera che l'allarme venga attivato solo dopo un determinato numero di eventi di eccesso di velocità selezionando l'opzione Non inviare l'allarme fino a dopo. È inoltre possibile scegliere se tali eventi devono essere consecutivi o meno. Questa opzione può essere utile se si riceve un numero elevato di allarmi di eccesso di velocità.
    • Definire se si desidera ricevere allarmi di eccesso di velocità soltanto per gli incidenti che si verificano in determinati luoghi. In caso affermativo, selezionare queste zone dall'elenco dei Luoghi (POI).
  4. Nella pagina Orari e frequenza, seguire i passaggi illustrati nella precedente sezione Creare un nuovo evento di allarme.
  5. Nella pagina Destinatari allarme, seguire i passaggi illustrati nella precedente sezione Creare un nuovo evento di allarme.

 

Attivazione sensore

Il dispositivo di monitoraggio del veicolo è in grado di monitorare lo stato di attivazione e disattivazione del sensore PTO. Questo allarme avvisa in caso di cambiamenti dello stato del sensore.

Come impostare un allarme di attivazione del sensore:

  1. Seguire i passaggi illustrati nell'articolo Creare un evento di allarme.
  2. Nella pagina Opzioni allarme e veicolo, selezionare un veicolo, un autista o un gruppo da monitorare (oppure l'intera flotta).
  3. Nella pagina Opzioni allarme e veicolo, impostare un trigger di allarme.

    Selezionare un'apparecchiatura di bordo dall'elenco oppure scegliere l'opzione Qualsiasi per ricevere notifiche sulle modifiche apportate a qualsiasi sensore.
    Quindi, scegliere se si desidera che l'allarme si attivi quando il sensore è:
    • acceso
    • spento
    • acceso e spento

    È inoltre possibile decidere di ignorare l'attività del sensore quando il motore è spento, selezionando la casella di controllo corrispondente.
  4. Nella pagina Orari e frequenza, seguire i passaggi illustrati nella precedente sezione Creare un nuovo evento di allarme.
  5. Nella pagina Destinatari allarme, seguire i passaggi illustrati nella precedente sezione Creare un nuovo evento di allarme.

Come configurare i sensori dei veicoli.

 

Opzioni allarme aggiuntive

Gli allarmi seguenti sono opzioni aggiuntive disponibili per l'account Reveal. Contattare l'assistenza per ulteriori informazioni a riguardo.

Video

Nei veicoli dei clienti della soluzione video sono installate videocamere per la registrazione di video. Per i nuovi clienti di queste soluzioni, è già configurato un evento di allarme, per non perdere nessuna registrazione. È possibile modificare questo evento in base alle proprie preferenze.

Gli allarmi video vengono attivati quando è stato registrato un nuovo video che è pronto per la visualizzazione. Gli allarmi video funzionano insieme agli allarmi di guida pericolosa, dal momento che tutte le registrazioni video sono inizialmente attivate da un evento di guida pericolosa. Si riceverà un allarme video in caso di un evento di collisione, di pericolo o di guida pericolosa.

Vengono inviate notifiche sugli eventi video per tutti gli eventi significativi. Per gli altri eventi meno gravi vengono comunque registrati dei video, ma non viene attivato nessun allarme.

Durante la creazione dell'evento di allarme di guida pericolosa, è possibile definirne la frequenza (consultare la precedente sezione Guida pericolosa). Queste impostazioni consentono di personalizzare la ricezione degli allarmi di guida pericolosa e la loro relazione.

Ad esempio, un autista potrebbe svoltare in modo troppo brusco, ovvero potrebbe compiere una sterzata eccessiva. In questo modo verrà attivata una registrazione video e un allarme video, ma potrebbe non venire generato un avviso di guida pericolosa se si è deciso di limitare il numero di notifiche relative agli eventi di allarme di guida pericolosa. In alternativa, è possibile ricevere due allarmi per un evento: un allarme di guida pericolosa e un allarme video.

Dopo aver configurato e iniziato a ricevere gli allarmi, impostare la frequenza delle notifiche. Molti utenti della soluzione video preferiscono disattivare gli allarmi di guida pericolosa poiché gli allarmi video avvisano già se si sono verificati incidenti gravi.

Come impostare un allarme video:

  1. Seguire i passaggi illustrati nell'articolo Creare un evento di allarme.
  2. Nella pagina Opzioni allarme e veicolo, selezionare un veicolo, un autista o un gruppo da monitorare (oppure l'intera flotta).
  3. Nella pagina Orari e frequenza, seguire i passaggi illustrati nella precedente sezione Creare un nuovo evento di allarme.
  4. Nella pagina Destinatari allarme, seguire i passaggi illustrati nella precedente sezione Creare un nuovo evento di allarme.

 

In traino

Questo allarme si attiva quando un veicolo è in traino ed è disponibile per i clienti che hanno abilitato l'opzione In traino sull'account.

 

Violazioni tempi di guida

Questo allarme si attiva quando un veicolo ha commesso una violazione dei tempi di guida (guida giornaliera, tempo in servizio giornaliero, tempo in servizio settimanale o pausa di 30 minuti) ed è disponibile per i clienti che hanno abilitato l'opzione LogBook sull'account.

 

Interruzione dell'alimentazione

Questo allarme si attiva quando l'unità GPS non è accesa e non può essere monitorata per un determinato intervallo di tempo ed è disponibile per i clienti che hanno abilitato l'opzione Interruzione dell'alimentazione sugli account.

 

Codici problemi diagnostici

Questo allarme si attiva ogni volta che un veicolo registra un codice di problema diagnostico (attivazioni, disattivazioni o entrambi) ed è disponibile per i clienti che hanno abilitato ECM sugli account.

 

Panico

Questo allarme invia una notifica quando un veicolo è in stato Antipanico. Quando l'autista si trova in questa situazione, può premere un pulsante nella cabina per attivare un allarme antipanico in Reveal. Questo allarme è disponibile per i clienti che hanno abilitato questa opzione sull'account e che dispongono dell'unità installata sul veicolo.

 

Veicolo non assegnato

Questo allarme si attiva quando un veicolo rimane non assegnato per un determinato intervallo di minuti dopo l'accensione del motore.

Come assegnare un autista a un veicolo.


Questo articolo ti è stato utile?


Utenti che ritengono sia utile: 1 su 6